Home  |  Chi siamo  |  Inviaci i tuoi articoli  |  Links partner  |  Shop Online  |  Contatti



 




Rubina Rovini

"Sono solo una persona con un grande sogno"

Rubina Rovini Oggi torniamo con una nuova intervista. Abbiamo intervistato Rubina Rovini che ha partecipato all'ultima edizione del talent culinario più famoso al mondo, Masterchef Italia, dimostrandosi uno dei personaggi più validi e meritevoli. Ecco cosa ci ha raccontato!

Ci racconti brevemente di lei
Che dire... Sono solo una persona con un grande sogno... Che ci crede talmente tanto che pensa che esso sia diventato realtà, o forse lo è.

Come è nata la tua passione per la cucina?
Cucino da quando ero molto piccola, la mia nonna pugliese è stata il mio mentore in cucina. In ogni casa del sud che si rispetti, la tavola è il fulcro dell'unione familiare. Mia nonna ha saputo trasmettere in me molto della tradizione e del grande lavoro che c'è dietro ad una bella tavola imbandita. Da piccola spesso la aiutavo a pulire il pesce, preparare la pasta fresca o impastare le polpette.

Perchè hai deciso di partecipare a Masterchef?
Avevo lasciato il mio posto in banca, decisa a cambiare vita, dirigendola nel settore food. MasterChef è stata una grandissima opportunità, capitata nel momento ideale della mia vita.

Cosa si prova ad essere giudicati da chef di grande calibro?
É emozionante e allo stesso tempo pesante psicologicamente, ogni momento passato di fronte ai giudici era per me una fase di formazione: osservavo loro mangiare il mio piatto, cercavo di capire le loro espressioni, osservavo alla lettera ogni parola che loro dicevano. Era la prima e, forse, l'unica occasione in quel momento.  

E cosa si prova a cucinare in TV?
Quando sei in gara, passato il primo giorno intimorito dal numero di telecamere e luci di scena, neanche ci si accorge più della loro presenza.

Il tuo piatto preferito è...
Amo i risotti, mi piace mangiare riso e amo cucinarlo. Ritengo che il riso in genere sia un alimento delicato ma allo stesso tempo dal carattere profondo, una tela bellissima sulla quale dipingere colori, consistenze e sapori.

Quale ingrediente non deve mai mancare in cucina?
La verdura e la frutta. Fa parte della nostra cucina, quella mediterranea. Sono cresciuta rubando fichi sugli alberi e pannocchie nei campi, i prodotti della terra rappresentano la nostra tradizione.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Ne ho moltissimi. Sarò testimonial 2017 per il Consorzio Melone Mantovano IGP, che mi vedrà impegnata in eventi e campagne in Italia e all'estero (a febbraio sarò a Berlino). Il progetto "Salta in bocca", patrocinato dal Ministero della Salute e con la collaborazione di Fuudly, social leader nel settore food, che mi vedrà impegnata nella formazione di famiglie e scuole primarie sulla sana e corretta alimentazione nell'infanzia. Avremo il supporto di migliaia di pediatri e circa 4000 classi elementari, per l'anno accademico 2016-2017. Per me, essendo mamma di un piccolo di 6 mesi ed avendo un passato da sportiva professionista, l'alimentazione durante l'infanzia è molto importante.
Inoltre sono docente in più scuole di cucina, sia in Toscana che a Milano, dove mi occupo di corsi amatoriali e propedeutici al professionale. Mi occupo di eventi privati, per aziende, formazione e startup di ristoranti... Ho anche un progetto editoriale, di cui però vi svelerò qualcosa più avanti... Stay tuned! #teamRubina








<< back
 
Archivio